Ambasciata della Repubblica di Moldova nella Repubblica Italiana

Notizie

SERATA CONCLUSIVA DEL 25° ANNO ANNIVERSARIO DEI RAPPORTI DIPLOMATICI MOLDO-ITALIANI

Il 20 febbraio 2018, l’Ambasciata della Repubblica di Moldova in Italia ha organizzato un concerto di musica classica&etno-jazz, seguito da un ricevimento, in occasione della conclusione del 25°Anno anniversario dei rapporti diplomatici moldo-italiani.

L’evento è stato organizzato con il sostegno del Governo della Repubblica di Moldova, del Ministero dell’Educazione, della Cultura e della Ricerca, dell’Ufficio per i Rapporti con la Diaspora ed in partenariato con l’Associazione nazionale per il turismo incoming, la rivista Moldova in Progres, ExtraTV e RomitTV. Lo sponsor principale dell’evento è stato la Società di Mutuo Soccorso “Cesare Pozzo”. Hanno inoltre contribuito i Consolati Onorari della Repubblica di Moldova a Firenze, Ascoli Piceno e Bari, lo Studio Legale Rizzi - de Cillis, le società I Bilanciai, Marcotrigiano Costruzioni, Fralex, Agricola Tamburini, Viani.

La serata si è svolta nella prestigiosa Sala Umberto nel centro di Roma, radunando oltre trecento invitati, di cui membri del corpo diplomatico, autorità, esponenti del mondo academico, della cultura, economia, mass-media e numerosi rappresentanti della comunità moldava in Italia.

La serata si è svolta nella prestigiosa Sala Umberto nel centro di Roma, radunando oltre trecento invitati, di cui membri del corpo diplomatico, autorità, esponenti del mondo academico, della cultura, economia, mass-media e numerosi rappresentanti della comunità moldava in Italia.

Nel programma del concerto il rinomato gruppo moldavo di etno-jazz Valy Boghean Band, il violinista Constantin Beschieru, primo violino dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, il cantante Ion Dodon, finalista di Tu sì que vales 2017.

Gli ospiti sono stati accolti da giovani moldavi in abiti tradizionali e hanno avuto la possibilità di familiarizzarsi con le principali destinazioni turistiche della Repubblica di Moldova, nonché con la tradizione del Mărțișor, inserito nel 2017 nel patrimonio mondiale immateriale dell’UNESCO.

Durante la serata, svoltasi sotto il segno dell’amicizia e della solidarietà, sono stati presentati i vini moldavi “Gitana” e i prodotti della società artigianale italiana “Filotei Lino”, gravemente colpita dai devastanti terremoti del centro Italia del 2016.

Gli ospiti hanno ricevuto anche dei Mărțișor ricamati dalla giovane moldava Elena Crismari, che necessità un intervento chirurgico complesso, e sono state collettate offerte a tal fine.